Lame Rosse: DOVE, COME e PERCHE’

Con questo articolo vi voglio portare in uno tra i posti naturali che amo di più nelle Marche, le Lame Rosse. Stratificazioni di rocce in continuo modellamento dagli agenti atmosferici, che nel corso degli anni hanno creato un vero e proprio canyon.

DOVE e COME ARRIVARE

Le Lame Rosse si trovano sui Monti Sibillini, in provincia di Macerata, vicino al Lago di Fiastra. Un territorio immerso nel verde dei campi e tra le rocce dei monti adiacenti.
Zaino, scarpe da trekking acqua e panini, partiamo di buon ora in direzione dei monti Sibillini. Passiamo Civitanova Marche, Macerata, Foligno, continuiamo per Tolentino, passiamo Pievebovigliana (città del miele), proseguiamo per Bolognola e arriviamo infine a San Lorenzo al Lago. Ecco che proprio davanti ai nostri occhi appare il meraviglioso Lago di Fiastra.
Eh be, direte voi, che centra il lago di Fiastra con le Lame Rosse?
Esattamente, come molti di voi possono immaginare, inizia proprio qui il nostro percorso a piedi verso le Lame.

Nel link qui sotto, troverete la posizione nella mappa:

https://goo.gl/maps/onHzarBHU7E2

 

DAL LAGO DI FIASTRA ALLE LAME ROSSE

Lasciamo la macchina nelle vicinanze della diga del lago e iniziamo qui il nostro percorso verso le Lame.
Camminiamo sopra la diga e attraversiamo una piccola galleria, continuiamo a camminare su un sentiero di breccia e terra. Finito il percorso attorniato da alberi, proseguiamo su un terreno completamente fatto di sassolini.
Continuiamo a camminare in salita per circa 5 minuti ed ecco davanti a noi le Lame Rosse. Una vera meraviglia della natura.

DIFFICILE DA PERCORRERE?

Il percorso da fare a piedi non è difficile ed è percorribile anche da bambini. Il mio consiglio tuttavia, è di vestirvi comodi e di indossare le scarpe da trekking, utili soprattutto per via del terreno ghiaioso.

PERCHE’ VISITARE QUESTO LUOGO

Come ho già detto all’inizio, queste montagne di rocce si sono formate per via degli agenti atmosferici che le hanno modellate e in parte anche distrutte. Siamo in un luogo fragile ed in continua evoluzione, un luogo che porta una bellezza unica e del tutto naturale, un luogo lontano dalla mano dell’uomo ed immerso nella natura. Questa è un’ambientazione singolare, nelle Marche come in Italia, una bellezza che ha bisogno di essere preservata e condivisa.

 

F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *